“GNAM”

  • 9 marzo 2018
26756883_10160362083490112_7729206999529999549_o

Ogni giovedì a Kaffrine in Sénégal è il giorno del pranzo con i bambini talibé, preparato da due donne del quartiere Mariama e  Mame Fatou; le due donne, insieme ai ragazzi in servizio civile (per i quali fungono anche da interpreti perché parlare wolof e pulaar non è per niente facile!) vanno al mercato per la spesa, organizzano l’attività giornaliera, aiutano i bambini e, soprattutto preparano il thiéboudienne, piatto tradizionale senegalese a base di riso, pesce e verdure per più di cento bambini talibé  bambini delle scuole coraniche che vivono in situazioni di disagio.
Il giovedì è proprio un gran giorno per questi bambini perché oltre al pranzo possono giocare e distrarsi (insomma fare i bambini…). Per noi è un’occasione per conoscerli meglio e renderci conto delle loro concrete necessità.
Vorremmo però poter essere ancora più utili per questi bambini occupandoci della loro formazione, sottoponendoli a periodici controlli sanitari, acquistare materiale igienico-sanitario come sapone, bende, disinfettanti e colliri e vorremmo anche aumentare il numero di bambini che frequentano il nostro centro.
Tutto ciò è stato e sarà possibile anche grazie a tutti gli amici che da circa due anni mostrano sì grande interesse verso le nostre visite culturali solidali alla scoperta degli innumerevoli volti artistici della nostra bellissima Roma.

L’ultima iniziativa è stata proprio domenica scorsa 4 marzo presso la GNAM, la Galleria Nazionale  di Arte Moderna e Contemporanea di Roma. E’ stata una mattinata interessantissima come ci testimoniano alcune amiche:

“La visita è stata molto istruttiva e interessante e la guida era molto qualificata … sicuramente se  ne organizzate delle altre parteciperò molto volentieri!
Gisa Ottaviani”

“Vorrei esprimere tutta la mia gratitudine a Maria Chiara, la nostra guida all’interno della Galleria, per averci introdotto in un mondo poco famigliare per molti di noi.
Senza la sua chiarissima, semplice e dotta spiegazione saremmo sicuramente rimasti perplessi e a volte sbigottiti davanti a tante opere di autori contemporanei e soprattutto davanti al loro accostamento con autori di secoli passati.
Serberemo un ricordo piacevolissimo delle ore trascorse insieme.
Grazie ancora anche per la sua generosa presenza e contiamo di rivederla presto.Un abbraccio corale e affettuoso da tutto il COMI… e anche da parte dei bambini Talibé
Dora Chiara Leonzio

 

Vi aspettiamo quindi sempre più numerosi alle prossime visite culturali solidali, firmate COMI!

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito resta sottinteso il tuo assenso Maggiori informazioni | Chiudi